Chiesa di Porosalvo

La chiesa di S. Maria di Portosalvo è stata edificata su iniziativa dei Borbone per celebrare l’apertura del porto. L’opera iniziata nel 1854 su progetto dell’ing. Quaranta fu completata nel 1856.
La chiesa, su prospetto neoclassico, si presenta con pianta a croce latina, a tre navate, decorata all’esterno da un peristilio stile greco. Da segnalare tre dipinti, olio su tela, della scuola napoletana dell’Ottocento che pendono sopra i tre altari. Il primo di Vincenzo De Angelis, rappresenta S. Maria di Portosalvo con in testa la SS. Trinità e sotto il porto appena aperto. A sinistra, ancora del De Angelis, la raffigurazione di S. Giuda Taddeo con il Cristo (1855) mentre, a destra, il dipinto di Battista Santoro raffigura S. Francesco di Paola (1886) che, con altri monaci, attraversa lo stretto di Messina. Da notare, nell’angolo in basso a sinistra della tela, la figura di un giovane: è il ritratto di Francesco II, ultimo re di Napoli.
Informazioni Utili: Via Iasolino – Ischia Porto
Orario Sante Messe:
Domenica: 11:00 – 18:00